Dana Mogurean, per la prima volta nella storia della ginnastica ritmica di Padova, ottiene il pass olimpico con le Farfalle azzurre

L’Ardor annovera così l’atleta di origini moldave, cresciuta in Italia, tra i quattro atleti che nella storia del sodalizio si sono qualificati per i Giochi olimpici.

Così, dopo il recente argento agli Europei di ginnastica ritmica tenutisi a Varna dal 9 al 13 giugno, la squadra azzurra guidata dal direttore tecnico nazionale Emanuela Maccarani si prepara per la grande trasferta di Tokyo, in programma da venerdì 23 luglio a domenica 8 agosto 2021.

Erano stati tre gli atleteti ardorini dell’artistica maschile ad aver toccato le vette olimpiche nei 113 anni di storia della nostra società:

– Luigi Zanetti (Londra ’48 ed Helsinki ’52)

– Maurizio Milanetto (Monaco ’72 e Montreal ’76)

– Ruggero Rossato (Barcellona ’92) 

I NOMI DELLE FARFALLE AZZURRE CHE ANDRANNO A TOKYO 2020

A formare la squadra azzurra di ginnastica ritmica saranno la capitana Alessia Maurelli, Martina Centofanti, Agnese Duranti, Martina Santandrea, e naturalmente la nostra Daniela Mogurean, oggi in forza all’Aeronautica. Le Farfalle sfideranno Russia, Bielorussia, Bulgaria, Israele, Giappone, Azerbaijan, Ucraina nell’all-around.

La carriera di Dana Mogurean

 Quello a cinque cerchi è il sogno di ogni atleta e per Daniela Mogurean è diventato realtà.

Da poco arruolata aviere dell’Aeronautica Militare, classe 2001 di origine moldave, si è avvicinata alla ginnastica ritmica a Mestre presso la società ginnastica Vis ed è in seguito, presso la società ginnastica Fabriano, che ha spiccato il volo vincendo i campionati nazionali di categoria nel 2014 e partecipando ai campionati europei con la squadra nazionale junior alle 5 palle nel 2015.

Poco dopo, si è trasferita a Padova per riavvicinarsi alla famiglia, decidendo di continuare il proprio percorso nella ginnastica ritmica all’Ardor.

La sua carriera ha continuato a brillare anche nel 2016, anno in cui ha preso parte ai Campionati Assoluti come individualista.

Dal 2016 al 2018 ha partecipato al Campionato di Serie A dove ha potuto supportare la squadra dell’Ardor Padova grazie alla sua tenacia ed eleganza innata che la contraddistinguono in pedana.

Nell’inverno del 2017, una convocazione importante è arrivata in casa Ardor, Dana è stata scelta per far parte della squadra nazionale italiana, chiamate anche “le farfalle”, dove ha militato come riserva fino al 2020.

In un anno così complesso, in particolar modo per gli atleti di alto livello, Dana finalmente è riuscita a guadagnarsi un posto come titolare nella squadra italiana, prima alla specialità cerchi e clavette e poi nel programma completo.

È proprio con questa squadra che Dana incoronerà il suo sogno, partendo per le prossime Olimpiadi di Tokyo.

L’Ardor Padova è orgogliosa di aver dato il proprio contributo sportivo alla rappresentativa olimpica con un’atleta eccellente come Dana, che ancora una volta farà sognare noi e l’Italia intera.

Forza Dana, siamo con te!