World Cup 2016

 Pesaro

Pesaro: World Cup 2016

Venerdì 1 aprile si è aperta ufficialmente la World Cup di Pesaro, l’evento internazionale di Ginnastica Ritmica che ha accolto nella cittadina rossiniana ben 46 Nazioni da tutto il Mondo. Nell’avveniristica Adriatic Arena di via Gagarin sono scese in pedana per prime le ginnaste junior impegnate nell’8° Torneo Internazionale “Città di Pesaro”. Tre le squadre azzurre impegnate in questa prestigiosa competizione e nel secondo team a vestire la maglia della nazionale c’ era, oltre a Sofia Bevilacqua e Martina Brambilla, la ginnasta ardorina Daniela Mogurean. Daniela, che ha gareggiato con ben tre esercizi ( fune, palla e clavette), ha ben figurato sulla pedana pesarese dando prova di tutte le sue notevoli qualità  fisiche e tecniche. leggi tutto

 Pesaro

Pesaro: World Cup 2016

Venerdì 1 aprile si è aperta ufficialmente la World Cup di Pesaro, l’evento internazionale di Ginnastica Ritmica che ha accolto nella cittadina rossiniana ben 46 Nazioni da tutto il Mondo. Nell’avveniristica Adriatic Arena di via Gagarin sono scese in pedana per prime le ginnaste junior impegnate nell’8° Torneo Internazionale “Città di Pesaro”. Tre le squadre azzurre impegnate in questa prestigiosa competizione e nel secondo team a vestire la maglia della nazionale c’ era, oltre a Sofia Bevilacqua e Martina Brambilla, la ginnasta ardorina Daniela Mogurean. Daniela, che ha gareggiato con ben tre esercizi ( fune, palla e clavette), ha ben figurato sulla pedana pesarese dando prova di tutte le sue notevoli qualità  fisiche e tecniche.
Al termine la classifica ha visto il team di Daniela guadagnare un rispettabilissimo tredicesimo posto su 32 nazioni partecipanti. Soddisfazione da parte dell’ allenatrice prof. Sandra Veronese e di tutto lo staff e la dirigenza ardorina per la buona prestazione della giovane ginnasta patavina e per la costante presenza della Società Ardor nelle manifestazioni più importanti.
A chiusura dell’evento la punta ardorina team Italia Beatrice Tornatore scende in pedana a fianco delle compagne azzurre per il consueto gala in una toccante Madama Butterfly che raccoglie i calorosi applausi da tutto il pubblico presente.