TERZA PROVA SERIE A

TERZA PROVA DEL CAMPIONATO NAZIONALE DI SERIE A e B: TORNA A PADOVA LA” GRANDE RITMICA”

 

Un evento sportivo che ha senza dubbio superato i confini nazionali, una vera e propria passerella di atlete in grado di regalare emozioni e grande spettacolo. Questa in sintesi la terza tappa del Campionato Nazionale di Serie A e B di Ginnastica Ritmica che si è svolta sabato 12 novembre al Kioene Arena di Padova. L’ organizzazione è stata un vero e proprio successo per la società presieduta da Antonella Barbieri, coadiuvata dalla Responsabile Tecnica dell’Ardor Sandra Veronese e da uno staff molto affiatato. Uno spettacolo ben curato nei minimi dettagli che ha registrato sugli spalti il tutto esaurito. A questo meraviglio evento la squadra di casa era presente con le ginnaste Giulia Dorigo, Daniela Mogurean, Valentina Moro, Camilla Palombarini, Gaia Tassotti, Emilia Zabeo e la russa Ekaterina Vedeneeva.

La prima a salire sulla prestigiosa pedana è stata Gaia che ha eseguito il suo esercizio senza attrezzo in modo sicuro e convincente, sostenuta anche dal bel tifo delle compagne ardorine.

Dopo di lei è stata la volta di Ekaterina che si è esibita in una performance alla fune sulle note di un brano italiano, omaggio molto gradito e apprezzato dal pubblico presente. Ekaterina ha offerto ai presenti anche un elegante esercizio alla palla dove ha messo in evidenza tutta la sua classe e la scuola russa.

Per l’ esercizio al cerchio è entrata in pedana Giulia che ha dato vita ad un’ esecuzione carica di grinta ed espressività, doti che da sempre la caratterizzano.

La gara della compagine patavina è poi proseguita con Emilia che, scesa in padana con le clavette, ha condotto una gara perfetta, senza la minima sbavatura tanto da meritare un ottimo punteggio.

A concludere la competizione per la squadra ardorina ci ha pensato Daniela che, con il nastro, ha deliziato i presenti con i suoi ” pivot”, la sua eleganza e le sue splendide doti tecniche.

Lo spettacolo offerto al folto pubblico è poi continuato oltre la gara grazie alla presenza delle “Farfalle Azzurre” tra le quali ha spiccato l’ ardorina Beatrice Tornatore che già da due anni fa parte  della squadra nazionale. L’ esibizione, realizzata ad hoc per l’occasione, ha dato sfoggio di perfezione e leggiadria nei movimenti, mescolate alla grinta e alla determinazione con le quali le nostre ” Farfalle” si esibiscono sulla pedana. Si è trattato dell’ennesimo capolavoro curato nei minimi dettagli dalla Responsabile Emanuela Maccarani. La squadra nazionale è stata poi ospitata, nella giornata di domenica, nella palestra della Società Ardor per un allenamento tecnico.

Grande la soddisfazione della Società Ardor, dal presidente Antonella Barbieri, alle tecniche Sandra Veronese, Eugenia Ricciuti, Silvia Mainente, Rimma Anisimova, Diandra Calzavara, Giorgia Benetello, Francesca Moscianese, a tutto lo staff organizzativo, non solo per il buon quinto posto della squadra, ma anche per la splendida riuscita della gara e per i tanti complimenti ricevuti che hanno gratificato tutti i volontari che hanno così generosamente collaborato.